La miglior Torta Cioccolatina che abbia mai mangiato

La miglior Torta Cioccolatina che abbia mai mangiato

Sbagliano si migliora? a volte si, ma è solo fortuna.

di Marco Parizzi

Chi non sa fare la Cioccolatina?

La Cioccolatina è una sicurezza: è semplice, veloce, viene sempre, piace ai bambini.

Domenica mattina, i miei bimbi erano con me in ristorante e come ben sapete, abituati come sono ad avere mille attività sfiancanti, se non si tengono impegnati diventano insopportabili.

Mentre cercavo di applicarmi nel recuperare i compiti delle vacanze, già in ritardo, col più grande, Giada, che frequenta ancora l’asilo, stava cominciava a dare i primi segni di insofferenza: oggi voleva cucinare!

Voleva infatti fare un dolce, da consumare con i nonni la sera, da impastare, ma senza sporcarsi le mani, che fosse buona ma senza frutta ecc. ecc. Dopo un lungo tira e molla siamo arrivati alla seguente conclusione: una torta, che si monta con la frusta elettrica, al cioccolato.

L’illuminazione: CIOCCOLATINA

Vado su internet, prendo la prima ricetta che mi capita sotto tiro e la ricopio in quattro e quattr’otto, sembrandomi troppa, divido la dose in due. Al momento di montare mi accorgo che è veramente poca e che la planetaria non riesce a montarla come si deve, così la ri-moltipilico. Non ricordo neanche bene i tempi di cottura, così la sbatto in forno a 160 gradi per venti minuti, poi preso dal rimorso ricerco al ricetta per controllarli, ma non la trovo, vedo però che sono tutte sulla mezz’ora a 180°.

Cioè faccio tutto quello che in cucina non si dovrebbe fare.

Nel frattempo la bimba attaccata ai pantaloni incalza: vuole la sua torta. Sono già passati alcuni minuti ma alzo a 180 e aggiungo 10 minuti. Sforno al torta, ma la piccola ormai deve andare a casa, la torta è ancora calda per essere tolta dalla teglia, quindi la sbatto in abbattitore, ma non basta, nel girarla si rompe. La rimetto su alla bene e meglio e la consegno alla peste che tutta soddisfatta la porta a casa. La notte rientrando, vedo che la sventurata torta è pressoché finita: circa dieci porzioni. ne assaggio l’ultima fetta rimasta e … fantastica, si scioglie in bocca, a metà fra un cioccolatino e una meringa.

Ricerco la ricetta su internet e mi accorgo che è completamente diversa da come la ricordavo. preso dal panico vado a cercare la ricetta appuntata in un pezzo di carta nella pattumiera: è completamente diversa dall’originale perché fra le moltiplicazioni e le divisioni le proporzioni sono completamente cambiate:

200 gr cioccolato 66% (caraibe Valrhona)

60 gr farina

100 gr burro

4 uova

2 cucchiai di latte

150 zucchero

1 pizzico di sale procedimento

Far sciogliere a bagnomaria in una ciotola il cioccolato e in un altra ciotola il burro.

Montare i tuorli con 75 gr di zucchero con una frusta elettrica, aggiungere la farina setacciata e mescolare. aggiungere i due cucchiai di latte, e il burro fuso continuando a mescolare. aggiungere a questo punto il cioccolato ed amalgamare il tutto.

Fare montare i bianchi a neve ben ferma con i restanti 75 gr zucchero e il pizzico di sale. incorporarli nel composto molto delicatamente. imburrare una teglia da torta per 8 persone versare il composto nella tortiera. preriscaldare il forno a 160 gradi e fare cuocere la torta per 10 minuti, aumentare la temperatura a 180 e finire al cottura per altri 20 minuti. lasciate raffreddare al torta, prima di girarla e molto buona sia a temperatura ambiente, in quanto si scioglie in bocca, sia passata per un paio di ore in frigorifero, magari servita con una marmellata all’arancio.

La morale della storia è che sbagliando si impara, a volte sbagliando si migliora.

In realtà la bassa quantità di farina e di burro vengono compensate dall’alta percentuale di cacao del cioccolato. Questo fa si che la torta sia molto più leggera, friabile e che i profumi intensi dell’ottimo cioccolato risaltino al massimo.

Buon appetito a tutti.

By |giugno 23rd, 2015|Angolo di Marco|Commenti disabilitati su La miglior Torta Cioccolatina che abbia mai mangiato

About the Author:

Marco Parizzi Chef proprietario del ristorante Parizzi Socio Parizzi Suites%Studio Consulente ristorazione