Ice Wine

Ice wine

Un vino per pochi

DSC00089

L’ice wine è il vino del ghiaccio, un vino per pochi.
L’ uva viene lasciata sulla pianta durante i mesi di dicembre e  gennaio, in maniera che il gelo e disgelo, disidrati l’ acino in modo naturale, processo che concentra gli zuccheri, gli acini e gli estratti dell’ uva, intensificando l’ aroma e conferendo grande complessità.
Nato in Germania si suppone attorno al 1790, i principali produttori mondiali di Eiswein sono Germania, Austria, Trentino-Alto Adige, Repubblica Ceca e Canada che oggi è il maggiore produttore di questo straordinario vino
. Tra i vitigni più utilizzati se ne possono trovare sia a bacca bianca (Riesling e Vidal) che a bacca rossa (Cabernet Franc)

Nel bicchiere il vino è brillante per la vivace luminosità emanata ed il colore è di un ambrato che ricorda il sole che tramonta. Roteando il bicchiere si forma un imbuto che lascia sulla parete del bicchiere una serie di archetti fitti e lacrime interminabili.

Al naso il vino ci inebria per la sua intensità e complesso bouquet aromatico dove riconosciamo sentori fruttati di pesca, albicocca, frutti tropicali ma anche di miele e caramello.

La dolcezza del vino viene sostenuta da una bella spalla acida che rende il sorso molto gradevole con un delicato finale. Indubbiamente un vino da meditazione servito ad una temperatura alta, fra i 14 ed i 18° C che ne esalta l’alcol e la complessità dei profumi.

Questo vino comunque, ben si presta per accompagnare formaggi erborinati, patè e foie gras, ma anche piatti speziati della cucina indiana ed asiatica

LA mia merenda:  CHOCOLAT AU VIN DE GLASE

Buone notizie : per dimagrire (e stare meglio) mangiamo cioccolato!
Non più di 20 grammi al giorno per due settimane di fila , ma deve essere fondente e di ottima qualità.

DSC00082-1

By |maggio 11th, 2016|Angolo di Cristina|Commenti disabilitati su Ice Wine

About the Author:

Marco Parizzi Chef proprietario del ristorante Parizzi Socio Parizzi Suites%Studio Consulente ristorazione